Skip to content


“Che non ci sono poteri buoni. Il pensiero (anche) anarchico di Fabrizio De André”

Sabato 14 Marzo 2020 ore 21.00

Auditorium A.Gramsci

Via Furietti 21

Q.re Malpensata (Bergamo)

Presentazione, con il curatore Paolo Finzi, del libro: “Che non ci sono poteri buoni. il pensiero (anche) anarchico di Fabrizio De André”.

Organizza: Centro Studi “Pier Carlo Masini” – Bergamo

Dalla presentazione di A Rivista anarchica:

Il nostro rapporto con Fabrizio De André è stato molto intenso, davvero “speciale”.
“A” è sempre stata anche la sua rivista, quella che a volte teneva piegata in tasca, con la testata ben visibile, durante i suoi concerti.
Quella che leggeva e poi ci telefonava per dirci che cosa gli piaceva e che cosa no.
Quella alla quale tante volte ha fatto pervenire il suo sostegno economico.

Dopo la sua morte abbiamo voluto continuare il sodalizio tra lui e “A” creando e proponendo alcune “cose” di spessore culturale per ricordare l’amico, il compagno, il pensatore, il poeta.

……………………………………………………………………………………………………………

Che non ci sono poteri buoni. il pensiero (anche) anarchico di Fabrizio De André

Apre il libro uno scritto di Dori sul proprio rapporto con l’anarchia. Sono poi riprodotti i testi del dossier “Signora libertà, signorina anarchia”; venti interviste realizzate da Renzo Sabatini con amici, collaboratori, “esperti” di tematiche approfondite da Fabrizio; notizie sui suoi concerti a favore degli anarchici (compresi quelli a Rimini 1975 e a Bologna 1976, di cui si sapeva poco o niente); altri scritti, testimonianze, poster, foto e disegni in parte inediti. Vi è poi la riproduzione di 25 pagine del volume L’anarchia, che Dori ci ha regalato, appartenuto proprio a Fabrizio. Ogni pagina ha sottolineature e annotazioni scritte di suo pugno, che testimoniano la meticolosità della sua lettura e anche la profondità delle sue riflessioni, con un occhio alla storia e uno all’attualità.

Scarica il volantino.

Posted in Comunicati/volantini, Iniziative Underground.


Jugo Rock, la vita e l’amore al tempo della guerra

Domenica 12 Gennaio 2020

c/0 il circolo ARCI “Al Bafo” (Seriate, Piazzetta Bolognini)

A partire dalle ore 18,00

 

Arrigo Bernardi presenta il suo romanzo

”Jugo Rock, la vita e l’amore al tempo della guerra”

A seguire buffet di autofinanziamento a sottoscrizione.

§

Estate del 1990: il protagonista, un diciottenne croato, ha appena terminato la scuola superiore. Passa il suo tempo fra musica punk e scazzottate. I genitori, preoccupati per il troppo tempo libero e per il comportamento turbolento, decidono di mandarlo a lavorare per qualche mese da uno zio in Germania. 

L’incontro con lo zio hippy e libertario e con la Germania ricca e moderna aprono la sua mente, gli consentono di vivere esperienze dal sapore diverso e di scoprire l’amore.

Viene però richiamato in patria per il servizio militare. Un anno di fatiche, umiliazioni e violenza in una Jugoslavia che a dieci anni dalla morte di Tito non è più né unita né socialista.

Durante il periodo di ferma la situazione precipita e scoppia il conflitto per l’indipendenza della Croazia dalla Federazione Jugoslava. Il ragazzo sceglierà di disertare l’esercito per tornare nella sua città e unirsi alla polizia croata.

L’autore, Arrigo Bernardi, classe 1968, vive in provincia di Treviso e lavora presso il porto di Venezia come operatore sociale. Chitarrista, giornalista ed entusiasta attivista della scena punk dai primi anni Ottanta, nel 2015 ha pubblicato il racconto “La Frontera, la mia vita con gli Argies”, in cui descrive le esperienze vissute insieme alla band argentina “Argies” nel corso dei primi quindici anni del nuovo secolo. Dal 2017 gestisce il blog “La Frontera” in cui raccoglie racconti brevi sul punk.

§


Posted in Comunicati/volantini, Iniziative Underground, Libri.


21^ Fiera dell’editoria anarchica e libertaria – 20, 21 e 22 dicembre 2019

Programma

Come ogni anno, da 21 anni, torna la consueta “Anarchist Bookfair” a Bergamo.
Vi aspettiamo in Kascina Autogestita Popolare Angelica “Cocca” Casile, via Ponchia 8, Q.re Monterosso a Bergamo.
Durante la tre giorni troverete esposizione di libri e riviste anarco/libertari, letture, presentazioni, video, cibo, bevande e convivialità.

Venerdì 20 Dicembre 2019

ore 18.00 Apertura dell’iniziativa.

ore 20.00 Apericena a sottoscrizione

ore 22.00 Concerto punk “live in K.A.P.” con Jackie Brown e THT, a seguire DJ set by Cohnny Jash

Sabato 21 Dicembre 2019

ore 15.00 Apertura

dalle 18.00 – Gabriele Fuga presenta”: “Pinelli, la finestra è ancora aperta” Ed. Colibrì.

“Nel 1996 dagli archivi di via Appia si scopre che almeno altre 14 persone facenti capo al ministero dell’interno e mai sentite dai magistrati si aggiravano in quel quarto piano della questura di Milano la notte in cui Pinelli morì”.

ore 20.00 Cena vegetariana a sottoscrizione

ore 21.00 Sabato 21 ore 21.00 Michela Zucca presenta: “FUOCHI NELLE ALPI-Ritualità, sussistenza, resistenza, identità”.

La storica ed antropologa Michela Zucca presenta la sua pubblicazione “Fuochi nelle Alpi”, inserita nell’ultimo testo di antropologia dell’Università della Corsica ed interamente dedicata al fuoco.
Dai Brandopfeplatz (i luoghi per i fuochi rituali in tutta l’area celtico germanica), alle divinità del fuoco sacro, dalle Vestali a Santa Brigida, fino ad arrivare ai giorni nostri coi falò delle feste alpine.
Il fuoco come tecnologia condivisa di origine popolare: per disboscare interi versanti ed impiantare il castagno; il ciclo della legna e del riscaldamento, gli impianti di essicazione, i forni per il pane, il ciclo del ferro e del maglio, le miniere e la padronanza degli esplosivi… utile arma di lotta e resistenza delle popolazioni di montagna, spesso combattuta a suon di dinamite.

Domenica 22 Dicembre 2019

ore 14.00 Apertura

ore 15.00 Video sulla strage di Piazza Fontana e l’assassinio di Giuseppe “Pino” Pinelli

ore 19.30 Cena vegetariana a sottoscrizione

 

Se passate a trovarci, non parcheggiate in via Ponchia ma lasciate la macchina in via L. Da Vinci e fate la salita a piedi! Evitiamo disagi inutili al quartiere.

Posted in Iniziative Underground.


Terra e Libertà / Critical Land & Wine

6, 7 e 8 dicembre 2019

C/o Kascina Autogestita Popolare “Cocca Casile”
Via Ponchia, n° 8
Bergamo, Q. re Monterosso

 

Programma

Venerdì 6 dicembre 2019

ore 18.00 apertura

ore 20.00 apericena

ore 21.00 presentazione iniziativa “Terra e Libertà”

ore 21.30 Concerto live con “Zu’RINO Band”, tributo a Rino Gaetano

§

Sabato 7 dicembre 2019

ore 15.00 apertura con fiera delle autoproduzioni vinicole e agricole

dalle 15.30 alle 19.30 dibattito su sfruttamento del territorio e nuove forme di lotta ecologica

Interverranno:

Comitati contro l’autostrada Bergamo-Treviglio
Per la tutela del Parco Ovest di Bergamo
Extinction rebellion

ore 16.30 spazio bambin*
Un momento con thè: merenda con torte e infusi

ore 20.00 cena

ore 21.00 esperienza di “Laboratorio di Permacultura”

 Aggiornamento dalle terre colpite dalla Xylella

§

Domenica 8 dicembre 2019

ore 10.00 apertura con fiera delle autoproduzioni

ore 12.00 brindisi in ricordo di Luigi Veronelli

ore 13.00 pranzo

ore 14.00 Concerto live, pizzica e taranta, con i Morondanga

A seguire, sonate folk con i SaltaFosso.

ore 16.00 spazio bambin* proiezione del cartone animato “Pom Poko”

dalle 15.00 alle 19.00 presentazione del libro: “Nuove resistenze agricole-Genuino Clandestino in viaggio tra le agri-culture resistenti ai tempi delle grandi opere”

Dibattiti con:

  • Realtà agricole di Parma e Mercatiniera (prossimi organizzatori dell’incontro nazionale di Genuino Clandestino)
  • Urupia con le esperienze della Comune Salentina
  • Contadine e contadini di Mondeggi Fattoria Senza Padroni (Fi)

Approfondimenti su: Agricoltura e Alimentazione consapevole contro il degrado e la devastazione ambientale

ore 21.00 proiezione del documentario “Langhe Doc – Storie di eretici nell’Italia dei capannoni”

Scarica il flyer dell’iniziativa.

Posted in Comunicati/volantini, Critical Wine, Iniziative Underground.


La nave dei folli: Alessio Lega ricorda Ivan Della Mea

Venerdì 27 settembre, c/o il Circolino Malpensata di Bergamo, Alessio Lega, storico, musicologo e cantautore, ricorderà la figura di Ivan Della Mea.

Anche lo Spazio Anarchico “Underground” partecipa all’iniziativa, con la presentazione, a partire dalle ore 18,00, del libro di Alessio, “La nave dei folli. Vita e canti di Ivan Della Mea”, la prima biografia del grande cantautore, dalla difficile infanzia alla maturazione nella Milano dei Navigli, di Brera, delle lotte operaie degli anni Sessanta e Settanta, passando per il Nuovo Canzoniere italiano, i Dischi del Sole, il revival del folk e la ricerca etnomusicale.

Posted in Comunicati/volantini, General, Iniziative Underground.


Ricordando Gaetano Bresci

Nel maggio del 1898, a Milano, circa trecento persone vennero trucidate a cannonate dal generale Bava Beccaris, in occasione dei moti popolari provocati dall’aumento del prezzo della farina e del pane.

Per tale sanguinosa repressione Bava Beccaris ricevette la Croce di grande ufficiale dell’Ordine di Savoia direttamente da Umberto I (“per rimeritare il grande servizio che Ella rese alle istituzioni ed alla civiltà e perché Le attesti col mio affetto la riconoscenza mia e della Patria”) e venne nominato Senatore del Regno.

Il 29 luglio 1900 l’anarchico Gaetano Bresci, ritornato dagli Stati Uniti, giustiziò Umberto I, sparandogli tre colpi di pistola presso la Villa Reale di Monza.

Condannato all’ergastolo, i carcerieri lo “suicidarono” nella prigione di Santo Stefano nell’isola di Ventotene il 22 Maggio 1901.

Anche quest’anno ci ritroveremo insieme per ricordare e commemorare Gaetano Bresci, “che raccogliendo nel suo cuore le lacrime e l’odio delle madri, delle spose e dei figli dei massacrati dal regio piombo nelle stragi di Sicilia e di Milano, insegnò ai codardi come si puniscono gli assassini del popolo”.

Scarica il volantino: Lonno_Bresci_2019

 

Posted in Comunicati/volantini, Iniziative Underground.


Elio Ziglioli e la sua epoca

Posted in Comunicati/volantini, Iniziative Underground.


5 maggio 2019 – Incontri di terra in Kascina

 

 

 

 

 

Posted in Comunicati/volantini, Iniziative Underground.


Sì all’autogestione! No allo sgombero della Kascina Ponchia!

Siamo solidali con i giovani del KAP che hanno iniziato e continuano, insieme a noi, l’occupazione della cascina Ponchia “Cocca Casile”, nel quartiere Monterosso, a Bergamo. 

I giovani in questi cinque anni si sono incontrati, hanno civilmente organizzato iniziative, corsi, laboratori politici, hanno sperimentato l’autogestione, preservando la cascina da un ulteriore degrado e dalla sua svendita. 

Gli stessi hanno aperto la cascina al quartiere e ad altri gruppi del territorio, tra cui il nostro. 

Rivendichiamo per tutte le persone come noi, che ne sentano forte l’esigenza, il diritto di gestire attività in autonomia, in uno spazio pubblico, libero, gratuito e fuori dai luoghi che la città offre, ovunque monetizzati, omologanti e legati al puro consumo, anche culturale.

Noi stessi, anche in condivisione con i giovani e con i pochi mezzi a nostra disposizione, abbiamo avuto modo di organizzare convegni, mostre e presentazioni di libri in cascina, che è quindi per noi un luogo di discussione politica, d’incontro, di confronto, di convivialità, di cultura “altra”, fuori dalla logica del profitto e dalla pervasività onnivora dei poteri forti costituiti. 

Le iniziative in cascina, aperte a tutti, sono finalizzate principalmente all’informazione e all’ autoformazione su temi e valori che ci accomunano, quali l’antifascismo, l’antirazzismo, l’antisessismo, il sostegno a popoli, a gruppi e a singoli individui che lottano per la libertà e l’autodeterminazione, l’attenzione alla Terra e agli esseri che l’abitano, il sostegno a pratiche agricole rispettose della Terra, di chi la lavora e di noi tutti che ci cibiamo dei suoi frutti, anche con l’obiettivo di sostenere esperienze di ritorno alla terra come scelta di vita e come azione politica…

Prestando una particolare attenzione alla nostra alimentazione quotidiana, abbiamo condiviso momenti di convivialità, spesso anche a scopo “benefit” e accompagnati da buona musica, fuori da dinamiche consumistiche.

Tra le numerose iniziative, in cascina, citiamo l’edizione di Critical Wine del 2014 da noi dedicata a Luigi Veronelli, attuata con uno scambio notevole di esperienze, saperi e prodotti tra piccoli agricoltori locali, le Comuni agricole di varie regioni italiane e singole persone.

Ogni anno e per tre giorni consecutivi, si sono promosse l’editoria libertaria e periodiche presentazioni di riviste, libri di politica, storia, filosofia, antropologia, educazione libertaria, antipsichiatria ed altro… 

Abbiamo organizzato giornate di approfondimento e presidi contro le nocività e le tecno-scienze finalizzate allo sfruttamento, alla manipolazione genetica e al controllo sugli esseri viventi … 

Siamo scettici sulla disponibilità del Comune ad offrire ad associazioni in gestione con convenzione, gli spazi dei beni comuni urbani, viste le troppe “regole” imposte e le molte prescrizioni a cui ottemperare… 

Esprimiamo il nostro chiaro dissenso rispetto alla volontà del sindaco Giorgio Gori e dell’intera amministrazione comunale di Bergamo, di far chiudere l’esperienza di autogestione della cascina Ponchia nel quartiere Monterosso, al fine di ristrutturarla, anche se con un intento sociale, come da progetto della cooperativa Ruah… legata all’ambito diocesano.

Non siamo certo contrari alla finalità ultima del progetto: dare ospitalità a donne con difficoltà. Pensiamo però che tale scopo potrebbe essere realizzato, anche con minori costi, in uno dei tanti immobili vuoti ed inutilizzati della città, (per esempio: villaggio Gabrieli … ex- convento delle Clarisse… o altro edificio dismesso con progetto di riqualificazione a destinazione residenziale), senza peraltro sgomberare chi da cinque anni in cascina Ponchia persegue già fini sociali e culturali, in autogestione e con la volontà di conservazione urbanistica e sociale di tale bene immobiliare. 

22 febbraio 2019

Scarica il comunicato in formato .pdf: Comunicato_Underground_Ponchia

 

Posted in Iniziative Underground.


Anarchist Bookfair – Ventesima edizione

PROGRAMMA

Posted in Comunicati/volantini, Iniziative Underground, Libri.