Skip to content


18^ fiera dell’editoria anarchica e libertaria

editoria2-2016

PROGRAMMA

Venerdì 9 Dicembre

Ore 18.00: apertura

Nell’ottantesimo anno della rivoluzione sociale spagnola 1936/1939, esporremo una mostra di manifesti e fotografi di quegli anni. Verranno proiettati anche filmati originali sull’esperienza anarchica in Spagna, editi dalla C.N.T.

Seguirà aperitivo e cena

Sabato 10 Dicembre

Ore 14.00: apertura

Ore 18.00: anticipazione del libro di imminente uscita “Spagna 36/39”. Biografia dei volontari bergamaschi e vicende antifasciste nel bergamasco. A seguire accompagnamento acustico con Poci.

Ore 21.00: presentazione del documentario “Il segno del capro”, per la regia di Fabiana Antonioli. Memoria dovuta a storie, persone e luoghi di anarchia in Italia.

Seguirà  aperitivo e cena

Domenica 11 Dicembre

Ore 14.00: apertura

Ore 15.00: Francesco Codello presenta il suo libro “Né obbedire né comandare”, testo sull’educazione libertaria. Edizioni Elèuthera.

Ore 16.30 Presentazione della biografia di Emma Goldman,  “Emma la Rossa” di Max Leroy, con Carlotta Pedrazzini della redazione di “A Rivista Anarchica”, Edizioni Elèuthera.

Ore 18.00 Presentazione libro “Donne contro” con l’autrice Isabella Lorusso. Questo libro racconta un viaggio che dura diciassette anni, inizia a Barcellona nel 1997 e finisce a Mosca nel 2013. Si tratta di una raccolta di interviste realizzate a donne che hanno vissuto la guerra civile spagnola e che appartengono a gruppi politici diversi: sono anarchiche, marxiste, antifasciste, libertarie. UniTe nella differenza e divise negli ideali, queste donne hanno lottato per lasciare un mondo migliore di come l’hanno trovato.

Durante la gioranta aperitivo e, a seguire, cena.

Scarica il programma in formato immagine:

image

Posted in Comunicati/volantini, General, Iniziative Underground, Libri.


15 dicembre 2016: Indios senza re

indios_senza_re

Posted in General.


Solidarietà alla resistenza Mapuche

12 novembre 2016
c/o Kascina Autogestita Popolare
Via Ponchia, 8
Bergamo (Q.re Monterosso)

mapuche

PROGRAMMA

dalle 17,00:

* presentazione Rete in Difesa del popolo Mapuche


– aggiornamenti sulle lotte nei territori mapuche
– proiezione video sul territorio Tranguil e la RP Global EL Grito del Tranguil – Proyecto Mini Central Hidroeléctrica Tranguil
– collegamento dal territorio di Tranguil

* dibattito con Enrico Manicardi su civilizzazione e genocidio (autore di Liberi dalla civiltà, Mimesis 2010 e de L’ultima era, Mimesis 2012 – www.enricomanicardi.it)

dalle 20,00:

* cena senza sfruttamenti (PRENOTAZIONE MOLTO GRADITA!)

dalle 21,30 alle 24,00:

* rap/hip hop
– Abya Yala Crew  (MI): Vinkee | Zé Mndz | Oscar West | Ukamaru
– Nesh (BG)
– Spin That Shit Click+Kg Pelliz One+Piazza Dante Jam OPEN MIC (BG)
– Sista Ira (MI)

Banchetti, lotteria, mostra fotografica

Giornata benefit e in ricordo di Macarena, attivista della comunità di Tranguil trovata morta a fine agosto nella propria casa, in circostanze poco chiare.

Approfondimenti, locandine e materiali prodotti su:
https://antispefa.noblogs.org/category/mapuche/

Posted in Comunicati/volantini, General, Iniziative Underground.


Mostra e filmati sulla Guerra Civile Spagnola

Nell’80° anniversario della Guerra Civile Spagnola (1936/1939)

spagna-36-definitivo.jpg

Mostra dei manifesti CNT/FAI e delle organizzazioni affini nel periodo della guerra.

Presso ex Carcere di Sant’Agata, vicolo Sant’Agata, Bergamo (Città Alta), dalle h. 15,00 alle h. 21,00.

Continued…

Posted in General, Iniziative Underground, Libri.


29 luglio: ricordando Gaetano Bresci

A
GB

GAETANO BRESCI

RICORDARE, PER RICONOSCERE GLI

OPPRESSORI DI IERI E DI OGGI

Nel maggio 1898, a Milano, il Generale Bava Beccaris, su ordine del Re Umberto I°, per sedare scioperi e proteste popolari contro il carovita che ridusse alla fame ampie fette della popolazione, pose in atto una repressione feroce e sanguinaria, cannoneggiando i manifestanti, in quella che è stata anche definita “protesta dello stomaco”, causando cira 300 morti e più di 400 feriti. Gaetano Bresci, vendicò il massacro, con l’uccisione del re, il 29 Luglio 1900. Condannato all’ergastolo, i carcerieri lo “suicidarono” nella prigione di Santo Stefano nell’isola di Ventotene il 22 Maggio 1901.

Solidarietà a tutti i combattenti per la libertà contro monarchie, oligarchie, teocrazie!

Venerdi 29 Luglio 2016 ore 20,00
Serata conviviale con pizza presso la pizzeria Alba di Lonno (BG),
costo indicativo 15 €, vino compreso, altre bevande escluse.

Per prenotare la tua partecipazione scrivi a underground@inventati.org

Le sottoscrizioni raccolte verranno utilizzate per attività libertarie.

Spazio Anarchico Underground – Bergamo
C/O Kascina Autogestita Popolare
Via Ponchia, 8
Bergamo (q.re Monterosso)

Posted in Comunicati/volantini, General, Iniziative Underground.


Pesticidi e biotecnologie, veleno e controllo

image

 

 

 

 

 

 

 

 

Scarica il volantino dell’iniziativa:

image

Posted in Comunicati/volantini, General, Iniziative Underground.


Fiamme e r’n’r

Sabato 25 giugno

Ore 17,30

C/o Maite vicolo S. Agata 6 Bergamo Alta

Maite e Shake

con la complicità dello Spazio Anarchico Underground

Presentano il libro

Fiamme e R’n’r

fiamme

Presente l’autore Bruno Segalini

Ne parliamo con:

Gomma Guarnieri

Osvaldo Officine

Franco Scarpellini

Atomo

Nelle 24 ore a cavallo tra il 15 e il 16 agosto 1989, Bruno e la sua sgangherata rock band si trovano coinvolti, un po’ per caso, un po’ per scelta, in una delle vicende più leggendarie degli anni Ottanta: l’opposizione allo sgombero del centro sociale Leoncavallo. Una faccenda che si rivela “grossa e scottante”, tra bombe molotov, gas lacrimogeni e fughe sui tetti per sfuggire alla polizia.
Bruno è un tipo strano, musicista e sognatore, più che militante ortodosso. Vuole sì difendere i suoi ideali e quel luogo, ma anche la sua sala prove, indispensabile per la sua sopravvivenza nella opulenta e decadente “Milano da bere”, che lui non accetta e che non lo accetta.
Con il suo romanzo-verità dallo stile immediato, irresistibile, altamente comico e a tratti drammatico, Bruno ci catapulta in un’epoca in cui centinaia di gruppi rock calcavano i palchi scassati e i pavimenti sporchi di locali underground e luoghi alternativi, lugubri parchi e bar malfamati. E che per la prima volta hanno avuto il coraggio di dire: “No!”
Una storia sulla musica ribelle e sulla ribellione, che farà ridere, appassionare, commuovere, e che ha sullo sfondo due diverse Milano: una fredda, corrotta ed elitaria; l’altra calda, bizzarra ma onesta e solidale, che vive una condizione un po’ da tragedia, un po’ da commedia, ma senza dubbio più umana.
“Rileggere quanto accaduto nelle pagine di questo libro ha, come si dice, risvegliato in me fantasmi che credevo sopiti e ricordi lacrimevoli. Se c’eravate anche voi, sono certo che subirete il medesimo effetto, altrimenti avrete un assaggio di quello che fu un periodo straordinario e bellissimo di cui ci sentimmo protagonisti ed eroi. E forse lo fummo davvero, per un breve istante.” Dalla prefazione di Sandrone Dazieri

Posted in Comunicati/volantini, General, Iniziative Underground.


Rimaflow: reddito, lavoro, dignità, autogestione!

L’esperienza di lotta della Rimaflow

La “Maflow” era una azienda di Trezzano che ha chiuso nel 2012. I lavoratori, però, non si sono rassegnati ed hanno occupato la fabbrica, recuperandola alle esigenze del lavoro, del territorio e dell’ambiente. Nasceva così nel 2013 la “RiMaflow”.

Da allora quell’esperienza si è ampliata, promuovendo iniziative incentrate sull’autogestione, il mutuo appoggio e la sostenibilità ambientale. La più recente è la creazione di una rete internazionale per la distribuzione dei beni prodotti dalle realtà autogestite di tutta Europa (Grecia, Turchia, Francia…).

Approfondiremo le vicende della Rimaflow e tali sviluppi più recenti con GIGI MALABARBA, uno dei tanti protagonisti di questa lotta.

venerdì 10 giugno 2016

a partire dalle ore 19,30

c/o Kascina Autogestita Popolare

Via Ponchia 8

Bergamo (quartiere Monterosso)

Un aperitivo “rinforzato” precederà l’incontro.

Organizzano le realtà che animano la Kascina: Kollettivo Autonomo Popolare, Sportello Lavoro, Spazio Anarchico “Underground”.

Scarica il volantino dell’iniziativa Rimaflow

Posted in General.


21 maggio 2016: giornata internazionale contro Monsanto

Contro il glifosato ed ogni altra nocività

Sabato 21 maggio 2016

A partire dalle ore 13,00: presidio a Treviglio, piazza L. Manara

Ore 15,00: partenza della biciclettata verso Fornovo S. Giovanni, sede della IRCA, fabbrica di pesticidi ed erbicidi a base di glifosato importato da Israele

Dalle ore 20,00: cena vegan presso la Kascina Autogestita Popolare, Bergamo, via Ponchia 8

A seguire proiezione di video e dibattito su glifosato, biotecnologie e nocività

img_0069.jpg

Posted in Comunicati/volantini, General.


Le frontiere sono le nostre prigioni

Negli stessi giorni in cui, a seguito di una rivolta al Brennero contro il ripristino della frontiera tra Italia e Austria, vengono fermati e imprigionati sei rivoltosi, viene resa pubblica una relazione annuale sull’export italiano 2015. I dati contenuti sono significativi: aumentate del 200% le autorizzazioni all’esportazione di armamenti il cui boom si registra verso i paesi in guerra.
I settori più rappresentativi dell’attività di esportazione sono aeronautica, elettronica per la difesa, armi leggere e munizioni, cantieristica navale e sistemi d’arma. Tra le industrie coinvolte compaiono Alenia Aermacchi, GE AVIO, Beretta, Piaggio Aero Industries, MBDA Italia e industrie Bitossi, quasi tutte di proprietà o partecipate dal gruppo Finmeccanica.
Un altro dato interessante è rappresentato dalla crescita esponenziale del ruolo di intermediazione finanziaria delle banche, tra le quali spiccano per volume d’affari Intesa San Paolo e Unicredit, seguite da un lungo elenco di banche minori e ‘popolari’.
Tutti dati senza precedenti che, come osserva senza vergogna ma anzi con soddisfatto compiacimento il governo, testimoniano la “consolidata ripresa del settore della Difesa a livello internazionale”.
Il business delle forniture belliche cresce di pari passo con gli interessi degli Stati e dei loro apparati. Niente di tutto questo può tradursi in benessere e sicurezza per tutti, come vorrebbero farci credere.
Le guerre generano morte, sofferenza, devastazione, povertà, migrazione.
Anche il controllo e lo sfruttamento dei flussi migratori permettono all’industria della guerra di mantenersi in vita.
Armi, frontiere, leggi antiterrorismo, vigilanza, sono i mattoni che costruiscono la nuova fortezza Europa. Il cemento che li lega è il consenso della gente manipolato dagli Stati attraverso il controllo dei media che inducono paura, odio, alienazione.
Questa fortezza deve crollare e con essa ogni muro innalzato per opprimere la libertà e la dignità dei popoli.
Coloro che hanno scelto di smettere di accettare passivamente tutto questo sabato 7 maggio al Brennero hanno rischiato la propria libertà per dimostrare ancora una volta che nonostante il mostro sia sempre più forte è destinato a incontrare ancora sul suo cammino chi lo combatte a testa alta.
Per questo non possiamo che sentirci solidali e complici con le compagne e i compagni colpiti dalla repressione.
CRI-LUCA-MIRIAM-STEFANO-SABRINA-NEMO LIBER*
NESSUNA FRONTIERA NESSUNO STATO
(A)
Spazio Anarchico Underground Bergamo

Posted in Comunicati/volantini, General.